Archivi tag: scialorrea in gravidanza quando passa

APPELLO AD UN BUON GINECOLOGO: CI PUò SPIEGARE COME GUARIRE DALLA SCIALORREA?

Standard

Visto il successo del post dedicato alla scialorrea, ritorno sull’argomento per ampliarlo e chiedere direttamente l’intervento di un professionista.

Il grande numero di viste ricevute dal post “Scialorrea:  l’incubo della mia gravidanza” è infatti dato dalla pochezza di informazioni che si trovano online e che siano relative all’argomento in questione. La formula si potrebbe semplificare nel seguente modo: poche donne incinte soffrono di scialorrea = se ne parla pochissimo = il mio post è una delle rari fonti (poco autorevoli ma pieno di esperienze concrete) in cui una persona afflitta da tale disfunzione possa trovare appoggio psicologico. Sì perché  con il passare dei mesi sotto la descrizione della mia esperienza si sono collezionate anche quelle di altre donne che, riga dopo riga, ci tengono a condividere il vero concetto della sciallorea: il malessere continuo e il profondo disagio. Una condivisione che oltre a dare sfogo ad una repressione mentale non da poco, sostiene le “donne che sputano” grazie alla semplice idea di “non essere sole”. E’ questo infatti una delle peggiori conseguenze dell’ipersalivazione: le persone che circondano chi ne è affetto, non capiscono fino in fondo le gravi difficoltà che la malattia comporta e, conseguentemente, la persona si sente sola, incompresa e a volte arriva addirittura al punto di pensare che è tutta una questione psicologica e che forse è semplicemente pazza.

Visto che online si trova poco materiale che spieghi da cosa sia generato il ptialismo e, visto che i ginecologi (che hanno seguito la mia e le gravidanze delle altre donne che hanno scritto a Gemelliribelli) hanno praticamente ignorato il problema, faccio appello ad un BUON professionista che possa casualmente incappare in questo blog affinché spieghi per bene cosa sia questa malattia e, soprattutto, se esistano dei rimedi che possono essere utilizzati anche dalle donne incinte.  Leggi il resto di questa voce